La Taberna del Re Leone (zona Duomo)

Se c’è una cosa che va molto di moda di questi tempi sono i coupon che molti siti quali Groupalia, Groupon, Poinx, e affini offrono a prezzi concorrenziali.

Non starò a spiegarvi ovviamente di cosa si tratta perché l’argomento è ormai cosa nota , la sola considerazione che mi preme fare si concentra sulla finalità del servizio, che se per il cliente è quella di godersi una cena (o un pranzo) completa senza svenarsi, per il locale è quello di sfruttare la promozione per farsi conoscere e attrarre nuova potenziale clientela.

Il problema nasce nel tipo di servizio offerto, che non sempre è quello che uno si aspetta di trovare, anzi molto spesso ci si ritrova con la sgradevole sensazione di essere quasi un fastidio per l’esercente e dunque più che vivere la cosa come un piacevole diversivo, la si finisce per relegare nelle esperienze su cui stendere un velo pietoso, cosa che ti fa pensare: “Ma che ca… l’hai messo in vendita a fare sto coupon, che nessuno t’ha pregato!”

Tutta questa premessa per dire cosa … ?!
Ma niente, semplicemente che la settimana scorsa si è andati a mangiare a sbafo con uno dei coupon acquistati da Groupon.

Bene, bravo, ci fa piacere… e allò, ci vuoi parlare di questo posto si o no?

Va bene, il ristorante è La Taberna del Re Leone (da non confondere con la Taverna omonima a Pozzuoli), si trova in via dei Cimbri 5 , la prima traversa a destra salendo da via Duomo.

Seppur la zona non sia il massimo della vitalità (diciamo che oltre al ristorante c’è una via “tranquilla”, diciamo anche troppo), il ristorante da fuori fa una buona impressione, arredi moderni e ristorante che si sviluppa su due piani (noi ci han fatto accomodare al secondo).

Il personale si è sempre rivolto a noi in maniera molto cortese e senza trasmettere in alcun modo la sensazione sgradevole di cui ho parlato sopra, ma anzi si sono rivelati decisamente affabili e questo è un punto di favore.

Ci han subito accolto con un flute di benvenuto, si era in quattro e da bere han servito due birre e due calici di vino rosso.

Arrivano gli antipasti, in due piatti molto invitanti.
Peccato che in quel mentre il cameriere ci ricorda di dover ordinare le pizze comprese nel menu, avvertendoci che il menu è molto impegnativo: infatti, due pagine di pizze scritte a caratteri piccoli e senza alcuno stacco tra l’una e l’altra con una scelta molto vasta ci richiedono cinque minuti sani per decidere.

Dopo aver svolto i nostri doveri,  ci possiamo finalmente servire

Bruschette e angioletti fritti

(bruschette e angioletti al pomodoro)

Misto di fritti

(misto di fritturine e mozzarelline di bufala)

Devo dire che l’antipasto si è rivelato di ottima qualità, non troppo unto, salate al punto giusto.

Arrivano le pizze, io per rimanere come sempre leggero mi sono limitato ad una margherita con strato sottostante ripieno di ricotta.

20130315_214643

(margherita ripiena di ricotta)

Pur non essendo molta, la ricotta, la pizza si è rivelata abbastanza pesantuccia.

Una pizza nella media, ben condita, lievitazione forse non eccezionale ma forse paga anche la scelta.

Insomma, ne ho mangiate di migliori, ma pure di peggiori.

La montanara grande stile-Starita si è rivelata meno unta ma anche meno entusiasmante.

20130315_214638

(la montanara)

E veniamo al dolce, scelta decisamente limitata, solo panna cotta ai vari gusti ed una sola porzione di tiramisù.

Gli altri si sacrificano concedendomi il tiramisù, cosa di cui mi pentirò o forse no, dato che la panna cotta non mi piace.

Bè, che dire del tiramisù… mai mangiato una roba più immonda di questa, da grande estimatore di questo dolce, credo di non averne mai assaggiato uno peggiore, tre quarti strato di mascarpone (?) della peggior fattura, un po’ di biscotto e poi un sughino strano che se fosse stato caffè sarebbe stato decisamente annacquato.

20130315_221114

(foto del terribile tiramisù)

Sarebbe stato meglio chiudere con la pizza.

Dando i voti.

Parcheggio: 8, in orario serale c’erano posti auto a morire, non so se siamo stati fortunati, ma vista la “vivacità” della zona, deduco che la situazione sia sempre questa

Struttura: 7 1/2 se la cava egregiamente, il locale è nuovo e gli arredi sono, di conseguenza, moderni

Servizio: 7 gentili  e disponibili, non c’hanno fatto mancare nulla, né hanno accennato, educatamente, al fatto che fosse giunta ora di andarsene per quanto fosse ormai evidente, dato l’orario

Cibo: facendo una media tra le tre pietanze, antipasti 8, pizza 6, dolce 4 , direi un 6

Prezzo: trattandosi di coupon, non abbiamo pagato alcunché, ma i prezzi mi sembravano nella media rispetto alle pizzerie del centro (non dei Decumani)

Può essere un’alternativa come altre, quantomeno per la varietà delle pizze.

Annunci